jump to navigation

Calcolare con l’Abaco – esempio di una strategia virtuale 4 gennaio 2010

Posted by Alessandra in Strumenti di calcolo.
trackback

Per veder come potevano esser eseguiti i calcoli servendosi dell’abaco, ho provato ad eseguire le quattro operazioni aritmetiche col procedimento appreso a scuola, ma adoperando l’abaco invece di carta e penna: il tentativo è riuscito, anche se richiede una certa abilità nel calcolo mentale, e questo mi porta a credere che i procedimenti usati in passato non fossero molto diversi dai nostri.

Abaco sistema

L’ addizione con l’abaco, naturalmente, non presenta problemi: quando i gettoni in una casella hanno raggiunto il valore 10, basta sostituirli con un gettone nella casella vivina a sinistra, e proseguire.

Per la sottrazione si segue un procedimento inverso, prendendo un gettone dalla casella a sinistra quando la cifra del sottraendo un gettone dalla casella a sinistra quando la cifra del sottraendo è superiore a quella del minuendo.

La moltiplicazione è già più complessa: se il moltiplicatore ha più cifre, occorre operare sulla casella della corrispondente potenza di 10, come del resto facciamo anche noi, quando spostiamo di un posto a sinistra ogni successivo prodotto parziale.

L’operazione più complessa è la divisione, per l’impossibilità di mettere “in colonna” i risultati intermedi, ma anche in questo caso è stato applicabile il nostro procedimento di calcolo, provando un primo quoziente con la prima cifra del divisore, vedendo se la cifra successiva del divisore “stà”  nella successiva del dividendo e così via, fino al resto.

Esempio: il numero 4537 rappresentato sull’abaco

“GIOCA CON L’ABACO”

“Gioca con l’abaco” è un programma su pc di Pierluigi Cappadonia, che aiuta i bambini di 6-7 anni ad apprendere le operazioni di addizione di sottrazione (unità decine, centinaia) mediante l’uso di un abaco virtuale, sul quale i bambini concretamente aggiungono o tolgono le palline colorate.
Il programma propone cinque tipi di esercizi:

  • Gioco e conto con l’abaco;
  • Trova il numero;
  • Componi il numero;
  • Addizione;
  • Sottrazione.

Gioco con l’abaco si propone di aiutare i bambini frequentanti la seconda/terza classe della scuola primaria nell’imparare a conoscere l’abaco ed utilizzarlo nelle addizioni e sottrazioni.

Il gioco è suddiviso in cinque attività che riguardano la conoscenza e l’utilizzo dell’abaco, e la possibilità di risolvere addizioni e sottrazioni:

Gioco e conto con l’abaco
Trova il numero
Componi il numero
Addizione
Sottrazione

Gioco e conto con l’abaco

In questa attività si impara come funziona l’abaco, che viene utilizzato semplicemente per contare i numeri da 0 a 999. Utilizzando i pulsanti a forma di mano posti in alto, si possono realmente far scendere le palline nell’abaco, per le unità, decine e centinaia. Quando si arriva alla nona pallina, lasciando cadere la successiva, si passa alla grandezza successiva (decine o centinaia). Se invece si preme la decima pallina per le centinaia si viene informati che il numero massimo rappresentabile è 999. Man mano che si aggiungono palline, sulla destra è rappresentato il numero corrispondente.


E’ possibile anche cancellare una qualunque pallina dall’abaco: è sufficiente posizionarsi con il mouse sopra di essa, il puntatore si trasforma in gomma e facendo click sulla pallina, questa sarà cancellata, e analogamente il numero verrà ridotto della quantità eliminata.

Premendo infine il pulsante Azzera, vengono eliminate tutte le palline dall’abaco e il numero riparte da zero.

Trova il numero

Qui si tratta di scrivere nella casella di testo il numero proposto dall’abaco, e poi di verificarlo premendo il pulsante mentre per avere un nuovo numero basta premere il pulsante
Esistono due modalità per scrivere il numero proposto: Facile e Difficile. Nella modalità Facile, che è quella proposta inizialmente, non occorre scrivere nulla, è sufficiente premere le freccette verso l’alto o verso il basso, che si trovano sotto ad ogni cifra; in questo modo si possono impostare i valori per le centinaia, le decine e le unità. Invece la modalità Difficile prevede che il bambino scriva da solo il numero, utilizzando la tastiera del computer.

Una volta scritto il numero (sia per la modalità Facile che Difficile) è possibile verificarne la correttezza premendo il pulsante . La saracinesca in basso si alzerà, mostrando il valore del numero rappresentato dall’abaco. Il risultato corretto viene evidenziato da una faccina sorridente e da un suono “premio”, mentre l’errore farà apparire una faccina triste e si sentirà un rumore di vetri rotti.

Componi il numero

Questa attività è l’inverso di quella svolta in Trova il numero, ovvero partendo da un numero scritto in forma numerica, si deve rappresentare nell’abaco. Il modo di aggiungere e togliere palline nell’abaco è lo stesso già visto nella prima attività in cui si familiarizza con l’abaco, e quindi il bambino dovrebbe essere già in grado di lavorarci autonomamente, senza grossi aiuti.

Quando il bambino decide di aver terminato, preme il tasto OK per verificare l’esattezza della sua risposta. La saracinesca in basso si alza mostrando il numero composto dal bambino sull’abaco. Il risultato corretto viene evidenziato da una faccina sorridente, da un suono “premio” e dalla conferma del numero prescelto, mentre l’errore farà apparire una faccina triste e si sentirà un rumore di vetri rotti.
Al solito premendo il tasto viene presentato un nuovo numero da comporre sull’abaco


Addizione

Qui il gioco si fa interessante! Viene proposta la soluzione di un’addizione utilizzando l’abaco. In questa prima versione del programma, le addizioni sono senza riporto, in modo che il bambino possa iniziare con gradualità. Anche qui esistono due modalità di gioco: Facile e Difficile. Nel modo Facile il primo addendo è già stato inserito nell’abaco e il bambino deve solamente aggiungere il secondo.
Al solito premendo il tasto viene presentata una nuova addizione da risolvere

Le palline del secondo addendo vengono rappresentate con un colore più scuro, per evidenziarle rispetto al primo addendo. In questo modo, anche visivamente è possibile controllare l’operazione. Quando si è sicuri del risultato si preme il pulsante per verificare la correttezza della risposta. Il risultato corretto viene evidenziato da una faccina sorridente, da un suono “premio”, mentre l’errore farà apparire una faccina triste e si sentirà un rumore di vetri rotti.

Nella modalità Difficile il bambino deve costruire da solo sia il primo che il secondo addendo e inoltre deve anche scrivere il risultato nell’apposita casella di testo.

Per evidenziare il secondo addendo, ovvero fare in modo che le palline del secondo addendo siano colorate in maniera diversa dal primo, occorre premere il pulsante che diventerà di colore giallo, indicando così che si è passati al secondo addendo. Tuttavia questo passaggio non è indispensabile; si possono caricare le palline in successione, così come si può scrivere direttamente il risultato senza passare attraverso l’abaco. Il programma controllerà ugualmente il risultato dando la risposta. Come nella prima attività, anche qui è possibile sia aggiungere palline (utilizzando i pulsanti a manina) sia toglierle, facendo click con il mouse su di esse (il puntatore diventa una gomma).

Infine il pulsante “Ricomincia operazione”, permette di ripartire dalla situazione iniziale, nel caso ad esempio si fosse sbagliato il risultato e si volesse riprovare ad eseguire l’operazione.

Sottrazione

In questa ultima attività si propone di utilizzare l’abaco per risolvere le sottrazioni. In questa prima versione non si sono considerate operazioni che richiedono il prestito, in modo che il bambino possa iniziare con gradualità. Esistono due modalità di gioco: Facile e Difficile. Nel modo Facile il minuendo è già stato inserito nell’abaco e il bambino deve solamente cancellare le palline relative al sottraendo; il risultato appare automaticamente man mano che si cancellano palline.

Quando si è sicuri del risultato si preme il pulsante per verificare la correttezza della risposta. Il risultato corretto viene evidenziato da una faccina sorridente, da un suono “premio”, mentre l’errore farà apparire una faccina triste e si sentirà un rumore di vetri rotti.

Nella modalità Difficile il minuendo è già presente, solo che dopo aver eliminato le palline che rappresentano il sottraendo, il bambino deve scrivere il risultato nell’apposita casella di testo.

Il pulsante “Ricomincia operazione”, permette di ripartire dalla situazione iniziale, nel caso ad esempio si fosse sbagliato il risultato e si volesse riprovare ad eseguire l’operazione.

Il sussidio del computer nella didattica per l’apprendimento dei calcoli e della matematica è un ulteriore stimolo ludico e creativo per i bambini, a ragionare e creare in maniera interattiva e divertente!

Annunci

Commenti»

1. Alessandra - 23 gennaio 2010

SITOGRAFIA:

-http://archiviomacmat.unimore.it/Sito_Macchine/Materiale/materiale_didattico/Progetto_collaborativo_MPI/abaco/Bondi_Silvia.pdf
-http://www.robertosconocchini.it/index.php?option=com_content&view=article&id=245:aggiornamenti-da-vbscuola&catid=58:matematica&Itemid=87
-http://www.studiopk.it/Gioco_con_abaco.htm


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: